• No products in the cart.
  /  Amico Bicchiere   /  Storie di successo   /  Keep On LIVE ed Amico Bicchiere, a tu per tu con Luca Li Voti!
Amico Bicchiere e Keep On

Keep On LIVE ed Amico Bicchiere, a tu per tu con Luca Li Voti!

Chi saremmo noi senza i nostri apprezzati partner e clienti? Niente! Per questo abbiamo deciso di farci raccontare dal loro punto di vista com’è stata l’esperienza con Amico Bicchiere, perché spesso il modo migliore per fare una scelta è prendere ispirazione da chi l’ha già portata a termine con successo, partiamo da Keep On!

Per la nostra intervista abbiamo parlato con Luca (Resp. network Festival KeepOn LIVE).

Ecco cosa ci ha raccontato:

Chi è Keep on LIVE?

KeepOn LIVE è la prima associazione di categoria dei Live Club e Festival italiani, nasce con lo scopo di promuovere la cultura della musica originale dal vivo. Li rappresenta, promuove e sostiene anche a livello istituzionale, creando reti di valore tra gli operatori della musica dal vivo originale per generare crescita.

 

Domanda di attualità, come state gestendo, nel vostro settore l’emergenza coronavirus?

Inizialmente, per dimostrare la sensibilità del mondo artistico e la vicinanza al mondo della sanità, abbiamo coordinato #StayON, un palinsesto musicale che dal 16 marzo al 12 aprile ha dato vita a 800 eventi streaming coinvolgendo 560 artisti e promuovendo oltre 45 raccolte fondi per ospedali ed enti no-profit che hanno affrontato in prima linea l’emergenza corona virus. #StayON si è concluso il 13 aprile con #STAYmONday, la prima maratona streaming della storia: 12 ore di diretta con circa 50 realtà del mondo della musica live a reti unificate sui profili di 60 LiveClub/Festival aderenti al progetto.

Nel frattempo abbiamo creato dei tavoli di lavoro tra addetti ai lavori nei quali sono state elaborate delle istanze che abbiamo inviato al Ministero della Cultura e delle Attività produttive, aprendo anche un confronto con le realtà europee del settore.

 

Si sta parlando di bike-in e drive-in, Cosa ne pensi?

Chi organizza eventi, festival e manifestazioni è abituato ad usare la creatività. Più la difficoltà è elevata più la soluzione è creativa.
Premetto che queste sono soluzioni temporanee e quindi servono a dare un aiuto a tutto il comparto musicale sia per il danno già causato che per una ripartenza.
Il Live Drive-in è già stato sperimentato all’estero ma non sappiamo bene con quale grado di soddisfazione dell’utente. Potrei essere d’accordo sull’organizzazione di eventi che prevedono lo svolgimento di più attività (live, presentazioni, incontri, e perché no anche la messa) in un arco di periodo abbastanza ampio, e non il singolo concerto, dietro un necessario sostegno economico da parte delle amministrazioni locali. Certo è che il rischio è che si perda la poesia di un evento per “interposta lamiera” tra gli artisti e il pubblico. La criticità è che dopo questa esperienza si dovrebbe disincentivare l’utilizzo dell’auto per spostamenti non necessari e quindi evitare di associare l’auto come unico mezzo per la fruizione degli eventi.
Il Bike-in è nato come risposta al Drive-in, sicuramente più sostenibile e meno impattante, ma da capire sempre se vale la pena attivare energie e investire soldi in una soluzione che resta temporanea, e che quindi un domani ci porterà a ritrovarci con del materiale inutilizzabile perché ritornati alla normalità.
Noi stiamo lavorando ad un modello di sostenibilità reale che, con degli step progressivi, aiuti tutto il settore degli aventi alla ripartenza.
Amico Bicchiere e Keep On

Amico Bicchiere e Stay On

 

Tornando alla nostra collaborazione, qual è stato il trait d’union tra Keep On ed Amico Bicchiere?

L’obiettivo è diffondere la cultura della sostenibilità e della responsabilità nei Festival attraverso delle buone pratiche, con un impegno condiviso tra istituzioni, associazioni, imprese e cittadini.
Parte integrante del progetto, oltre Amicobicchiere, è Ecozona iberian che prevede la realizzazione di casette dell’acqua all’interno dell’area festival e dei backstage, in modo da azzerare l’utilizzo delle bottigliette, abbassare il costo dell’acqua e dare all’utente finale un’acqua filtrata, con o senza gas, 24 ore al giorno, sempre fresca e buona!
Insieme ad altri partner, stiamo lavorando a delle azioni da intraprendere per effettuare la compensazione delle emissioni, a una certificazione di sostenibilità ai festival e alla conseguente sensibilizzazione del maggior pubblico possibile al “climate change”.

Keep On ed Amico Bicchiere collaborano da quasi un anno, facciamo un piccolo resoconto?

Abbiamo portato la buona pratica dei bicchieri riutilizzabili e personalizzabili in oltre 10 festival creando un valore aggiunto agli eventi che hanno deciso di intraprendere con noi questo cammino.
Dietro questa azienda c’è un capitale umano di alto livello sempre disponibile a collaborare insieme nel trovare nuove soluzioni relativamente alla singolarità di ogni Festival.
Keep on ed Amico Bicchiere

Keep on ed Amico Bicchiere, presentazione al pubblico

 

Ci racconti un tuo pensiero su festival, ecologia ed ambiente?

Negli ultimi 4 anni ho girato per oltre 60 Festival, in furgone in auto, con i mezzi pubblici. Negli ultimi due anni invece l’ho fatto con il mio Volkswagen anni ’70 alimentato a metano realizzando il format “In Viaggio con Harry”: un camper alla ricerca di storie legate ai Festival, agli artisti, agli addetti ai lavori e a tutti coloro che, in un modo o nell’altro, abbiamo incrociato sul nostro percorso.

In questo modo ho avuto la possibilità di farmi un quadro generale sulle tipologie dei festival presenti sul territorio, sulla metodologia di lavoro, sull’approccio degli organizzatori verso il tema sostenibilità osservando il tutto anche dal punto di vista del pubblico. Ognuno nel suo piccolo attua delle pratiche di sostenibilità pensando a volte di essere l’unico ad attuarle. In realtà buona parte degli eventi in tutta Italia attuano piccole misure volte alla sostenibilità ma lo fa in maniera marginale. Il più delle volte sono pratiche che non prevedono costi solitamente realizzate senza uno studio alle spalle. Prendere un modello e metterlo a sistema invece ci dà la possibilità di avere risultati di gran lunga superiori a quelli raggiunti oggi, sia in fatto di inquinamento, di riduzione delle plastiche monouso, ma anche di sensibilizzazione.

Spesso si pensa alla sostenibilità ma senza progettualità. Se invece si cominciasse a pensare a questo tema come un valore aggiunto all’interno di un percorso collettivo si potrebbero avere riscontri economici e d’immagine non indifferenti.

Luca, siamo alle considerazioni finali, sei pronto?

Molti festival faticano a capire i vantaggi dell’utilizzo del bicchiere riutilizzabile perché, purtroppo, manca una visione d’insieme e un miglior grado di consapevolezza in merito all’eliminazione della plastica usa e getta. In pratica si evita di produrre rifiuti e si stimolano le persone al riutilizzo degli oggetti attribuendogli un nuovo valore. Contribuisce a questo scopo l’inserimento dei distributori d’acqua, come ad esempio le casette di Ecozona Iberian, presenti al KeepOn Live.

L’utilizzo dei bicchieri riutilizzabili ha fatto notare la differenza rispetto alle precedenti edizioni in quanto la location si presentava sempre pulita, oltre al minor numero di sacchi dell’immondizia da raccogliere ogni sera! (risata ndr)

In termini economici, inoltre, è stato un investimento conveniente in quanto tutto quello che è ecologico e riciclabile è un investimento a prescindere, in questo caso lo è stato anche economicamente.

Anche per questo, non c’è stato nessun timore nell’inserimento dell’utilizzo dei bicchieri con cauzione nei nostri festival, ogni buona pratica è sempre una certezza.

L’idea della cauzione è stata recepita positivamente dai vari staff e dalla clientela, in fondo, il concetto è semplice, quindi, dopo averlo spiegato è stato facile per tutti applicarlo.

La consulenza offerta da Amico Bicchiere ha  semplificato il processo di utilizzo del bicchiere. Le  vostre guide e materiali gratuiti sono state un valido aiuto per me, il mio staff e il pubblico per poter capire le semplici regole d’utilizzo. La vostra consulenza sempre puntuale e disponibile ha fatto il resto.

 

Amico Bicchiere e Stay On una storia di successo che prosegue!

Amico Bicchiere per Keep ON!

Amico Bicchiere per Keep ON!

Interessato ad Amico Bicchiere per il tuo evento? Contattaci!

 

Kudos e tanti ringraziamenti a Luca Li Voti e Keep On!

Post a Comment